Cellulari spiati, le app spia che non conosci

spia cellulareCon l’avvento di Facebook e dei cellulari, moltissime coppie sono andate in crisi per diversi motivi, proprio per questo motivo ad oggi sono numerose le applicazioni che consentono di spiare uno smartphone e sono moltissimi anche gli utenti che, purtroppo, installano queste applicazioni sui dispositivi delle fidanzate… e viceversa!

L’infedeltà è diventata 2.0 ma a tutto c’è una soluzione, perché se prima c’erano gli investigatori privati, ad oggi troviamo software e applicazioni che consentono di scoprire cosa fa il nostro partner. Per prima cosa, vi ricordiamo, che spiare un’altra persona attraverso sistemi informatici è illegale.

Spiare una persona, le app sugli smartphone

Ma come spiare un cellulare? Quali sono le migliori applicazioni? Online è possibile trovare numerose recensioni di app e software per poter monitorare lo smartphone di un’altra persona. In particolare, Apple, offre il servizio Trova il mio iPhone che qualche furbo che è a conoscenza della vostra password può usare per capire dove siete. In passato un uomo ha scoperto che la moglie lo tradiva attraverso questa funzionalità!

Se non avete iPhone o non conoscete la password di iTunes della persona che volete spiare, allora dovete assolutamente conoscere l’app My Spy, si tratta di una soluzione a pagamento che consente però di spiare sms, cronologia dei browser e chiamate. L’applicazione è disponibile sia per iOS, sia per Android e anche per gli altri sistemi operativi (Windows Phone, Blackberry OS).

Questa applicazione viene installata sullo smartphone e rimane invisibile, solitamente viene usata nel mondo lavorativo per capire dove si trova un proprio dipendente o in alcuni casi anche dai genitori, ma basta avere un po’ d’immaginazione per poter capire effettivamente quanti usi se ne possono fare.

Tuttavia ci sono tantissime altre applicazioni gratuite online (basta aprire App Store o Google Play Store per scoprirne a centinaia), che è possibile usare per capire una persona con chi chatta, con chi parla e su quali siti va. Ovviamente si tratta di un metodo illegale e che se la persona attaccata effettua una denuncia può far rischiare anche il carcere alla spia! 

Leave a Reply